28/0612
CORIANO SI AFFACCIA ALLA BIO ARCHITETTURA, ALLE CASE IN LEGNO DI ULTIMA GENERAZIONE


MA IL PROBLEMA AGIBILITA' DELLE STRUTTURE ESISTENTI RIMANE DI DIFFICILE RISOLVIBILITA'

 
Alla luce delle tematiche collegate all’attualità del momento di Cerasolo Ausa o meglio alle aree demaniali che interessano il 50% del comprensorio che si affaccia sulla Superstrada di San Marino, per capirci quello al lato sinistro percorrendo il tratto di strada da Rimini verso la Repubblica, ho ritenuto opportuno allegare e pubblicare due articoli della stampa locale odierna.

Da una parte alcuni imprenditori investono nel rinnovamento costruttivo tramite bio architettura, case in legno di ultima generazione anche nel Corianese.

Mentre alcuni alberghi rischiano la chiusura perché sprovvisti dell’agibilità.

Questo per scuotere le attività, i proprietari di immobili nella nostra area e anche l’Amministrazione riguardo il perfezionamento di condoni che senza la regolarizzazione demaniale non potranno essere chiusi e a sua volta per ricordarvi che il certificato di conformità edilizia e agibilità (ex abitabilità, tema del giorno) non verrà rilasciato in mancanza di tali documentazioni.


Il Coordinatore Gianfranco Soldati


_________________________